“A Disabilandia si tromba”: il 3 giugno diretta con Marina Cuollo

0
145
Marina Cuollo
Marina Cuollo

A disabilandia si tromba” è il libro di esordio di Marina Cuollo, che incontreremo in diretta Zoom il 3 giugno, alle ore 18.00 (questo il link per partecipare).

Laureata in Scienze Biologiche e Dottoressa di ricerca in processi biologici e biomolecole, scrittrice, speaker radiofonica, autrice di podcast e content creator, Marina Cuollo collabora con diverse testate e ha una rubrica su Vanity Fair. Ma è anche diventata una figura di spicco sui social network, riuscendo nell’intento di polarizzare l’attenzione sulla disabilità scardinando i recinti della “narrazione tradizionale” sul tema.

Marina Cuollo
“A Disabilandia si tromba”, di Marina Cuolo. Sperling & Kupfer

Luoghi comuni sui disabili: non se ne può più

Disabili infantilizzati, deresponsabilizzati, ignorati dal cameriere che prende le ordinazioni degli altri, ridotti a creaturine pucciose o teneri angeli a cui regalare carezze e grattini sotto il mento come se ci si relazionasse con “cuccioli di foca monaca” o “labrador di due settimane”, oggetto di una sorta di pornografia del dolore, usati per motivare i normodotati, desessualizzati, ritenuti in grado di uscire solo con parenti o badanti, men che mai di aver amici o addirittura partner: Marina Cuollo non ci sta.

In questo senso “A Disabilandia si tromba”, edito da Sperling & Kupfer, è una riflessione acuta, provocatoria e incredibilmente divertente sul mondo della disabilità fisica. E un momento di riflessione irrinunciabile per tutti.

Come smettere di fare figuracce

Nel libro l’autrice fa il tiro al bersaglio con pregiudizi, stereotipi, barriere sociali e urbane e discriminazioni gravi con la precisione di un cecchino, divertendosi moltissimo mentre prende la mira.

Ma sorride anche, insieme ai lettori, di quell’incapacità diffusa di rapportarsi alle persone disabili che è dovuta alle lacune del contesto culturale che ci forma tutti e porta molte persone a fare figuracce. Figuracce che inducono nell’osservatore quello che i tedeschi chiamano Fremdschämen e gli anglo-parlanti cringe. Vale a dire quell’imbarazzo per procura che si prova quando ci si vergogna per un altro. Smettere di fare figuracce è possibile. Basta ascoltare, e in questo caso, leggere.

Marina Cuollo
Marina Cuollo

L’implacabile umorismo di Marina Cuollo

Marina Cuollo non risparmia nessuno, prende in giro normodotati (suddivisi per categorie), disabili (suddivisi per categorie anche loro) e se stessa.

Passando dall’homo misericordious all’homo indifferens, dal tuttologo al diversamente ipocrita, ma anche dal disabile decadente a quello competitivo, dal parvenu al leader della disabilità, Marina Cuollo ci parla del di un mondo che conosce bene con il piglio di una donna che ha scalato l’Everest su quattro ruote. E che affronta temi chiave e argomenti tabù attraverso una narrazione irriverente che conquista sin dalle prime pagine.

A Disabilandia si tromba… fatevene una ragione

Come anticipato, tra i tanti luoghi comuni che riguardano i disabili c’è la convinzione che il sesso non li riguardi o li riguardi pochissimo, che non abbiano pulsioni, che da quel punto di vista “non funzionino”. Se lo pensate anche voi, sappiate che Marina sta per farvi crollare ogni certezza.

Perché i disabili sono interessati al sesso come del resto ad ogni altro aspetto della vita: il lavoro, la gratificazione personale, la dignità sociale. E quando avrete finito di leggere il libro di Marina Cuollo (ma anche prima), avrete voglia di sentirla parlare ancora, di uscirci a cena, di saperne ancora di più. In parte, potrete cominciare a farlo con la nostra diretta.

Marina Cuollo
Lucia Conti

La diretta del 3 giugno, ore 18.00: non mancate!

Il 3 giugno Marina Cuollo sarà ospite del Mitte in una diretta condotta dalla direttrice Lucia Conti. Parleremo insieme del libro, del mondo delle persone disabili, dei nostri pregiudizi più radicati e a volte inconsapevoli e delle gravi magagne di chi ancora non ha capito come relazionarsi con la diversità nel 2021. E risponderemo con piacere anche a voi, se vorrete unirvi alla conversazione.

Il libro, peraltro, brilla anche per la prefazione di Mara Maionchi ed è impossibile leggerla senza sentirne la voce. Soprattutto quando scrive: “Se state cercando di andare oltre i vostri limiti mentali, questo è il libro per voi. Sennò fate come vi pare, ma rimarrete un po’ stronzi”. Ci vediamo il 3 giugno!

Link utili

Qui potete acquistare “A Disabilandia si tromba”

Marina Cuollo, il sito

Marina Cuollo, Instagram 

Marina Cuollo, Facebook

Marina Cuollo, Twitter

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!


Leggi anche:
Scuole speciali per bambini diversamente abili. È davvero la cosa migliore?