Van Gogh e Banksy a Berlino: due mostre sfidano la pandemia

0
838
Vincent van Gogh, Autoritratto - CC BY-SA 2.0 , via Wikimedia Commons

A Berlino c’è voglia di arte. La vivace vita culturale della capitale tedesca è stata colpita duramente dalla pandemia, con gravi conseguenze per tutti gli operatori del settore. La richiesta non è certo diminuita: lo dimostra l’entusiasmo con cui è stato accolto, la settimana scorsa, il concerto della filarmonica che ha visto, per la prima volta dall’inizio del lockdown, 1000 persone riunite insieme in un teatro. Adesso occorre trovare il modo di creare un’offerta culturale che possa coniugare il bisogno di arte e intrattenimento con il rispetto delle regole di igiene e sicurezza. È proprio quello che sta facendo l’organizzatore di eventi Burghard Zahlmann, che ha deciso di portare a Berlino due mostre innovative, dedicate rispettivamente a Van Gogh e Banksy.


Leggi anche:
La filarmonica di Berlino ha tenuto un concerto con 1000 spettatori

 


Zahlmann opera da anni nell’organizzazione di grandi eventi e concerti e ha deciso di reagire con ottimismo alla situazione di crisi che ha messo in ginocchio il suo settore, scegliendo due eventi che meglio di altri si prestano a garantire la sicurezza. La sua scelta è caduta su due esperienze multimediali, che offrono al visitatore la possibilità di godere delle opere di Van Gogh e Bansky in modo diverso dal solito.

Le due mostre in questione sono “Van Gogh – The Immersive Experience“, che aprirà a Berlino il 9 aprile, e “The Mystery of Banksy – A Genius Mind” , la cui apertura è prevista per il 15 aprile. Entrambi gli eventi si terranno presso la stazione di Gleisdreieck.

Van Gogh – The Immersive Experience

La mostra dedicata a Van Gogh sarà multimediale: lo spettatore si troverà in uno spazio molto ampio, nel quale i quadri vengono proiettati a 360 gradi, sul soffitto, sul pavimento e sulle pareti, per avere la possibilità di esaminarne ogni particolare in una prospettiva nuova. Nelle intenzioni degli organizzatori c’è la creazione di un’esperienza compatibile con i nuovi standard di sicurezza, ma che restituisca l’emozione dell’arte vista da vicino, piuttosto che ridotta a una riproduzione di pochi centimetri su uno schermo. Agli spettatori verranno forniti visori per la realtà virtuale e una guida che spiegherà l’evoluzione della vita artistica e personale di Van Gogh.

van gogh e banksy
Shop Until You Drop – Banksy, CC BY-SA 3.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0>, via Wikimedia Commons

The Mystery of Banksy – A Genius Mind

Per esplorare le opere di Banksy, la mostra è stata organizzata in modo leggermente più tradizionale, utilizzando sia riproduzioni che pezzi originali presi in prestito da collezionisti privati. In qualche caso ci sono anche repliche di opere i cui originali sono andati distrutti. Lo scopo di questa mostra è far riflettere sull’attività politica e sui temi sociali che fanno da sfondo all’opera dell’artista dall’identità misteriosa.

Sicurezza e distanziamento sociale

Naturalmente, il tema della sicurezza è stato centrale nell’organizzazione di queste due mostre. Per questo motivo i biglietti saranno venduti in numero limitato e per fasce orarie, così da ridurre l’assembramento di visitatori. I biglietti saranno nominali, per agevolare il tracciamento dei contatti (i dati personali verranno conservati per un tempo limitato e poi cancellati). Sarà inoltre obbligatorio indossare la mascherina mentre si visita la mostra e saranno disponibili mezzi per igienizzare le mani.

facebook
Twitter
Pinterest