Gelo e riscaldamenti rotti a Berlino. Rabbia a Kottbusser Tor e Kreuzberg

0
4307
berlin winter by WILLPOWER STUDIOS

Riscaldamenti rotti a Berlino: non la cosa migliore che potesse capitare in questo periodo dell’anno, in cui le temperature cittadine oscillano tra i -9 e – 11. E invece, purtroppo, circa 240 appartamenti, a Kottbusser Tor, stanno avendo seri problemi di riscaldamento e anche l’acqua calda sembra scarseggiare.


interruzioni nel trasporto pubblico a berlino

Leggi anche:
Maltempo e disagi: interruzioni nel trasporto pubblico a Berlino e ingorghi sulle strade

 


Lo riferisce Deutsche Wohnen, dichiarando attraverso un portavoce che tutto funziona, tecnicamente, ma che “a intermittenza” emergono problemi temporanei, che vanno senz’altro risolti. Al momento la temperatura degli appartamenti raggiunge a malapena 18 gradi. Come riportato da Berliner Zeitung, Deutsche Wohnen è consapevole dell’esistenza di questi problemi da domenica sera e sarebbe in contatto con i responsabili della ditta competente per le relative riparazioni, lavorando “a tutta velocità per trovare una soluzione”.

Eppure, un cospicuo investimento era stato effettuato per rinnovare gli impianti appena l’estate scorsa. Intanto, non essendo possibile una riparazione a breve termine, gli inquilini saranno dotati di caloriferi extra gratuitamente. Saranno inoltre concesse delle riduzioni d’affitto.


 

Leggi anche:
B come Berlino, i quartieri: Kreuzberg

 


Riscaldamenti rotti anche a Kreuzberg

Anche in Kohlfurter Straße, a Kreuzberg, sono rimasti senza riscaldamento gli inquilini di 36 appartamenti. In questo caso, secondo Deutsche Wohnen, il problema principale pare essere lo scoppio di una caldaia. Mentre si provvede alla riparazione è stato ordinato un hotmobil, una piccola centrale di riscaldamento mobile, destinata a distribuire temporaneamente il calore negli appartamenti.

Le critiche della Linke

Pascal Meiser membro della sinistra di die Linke presso il Bundestag, ha dichiarato in una lettera al direttore generale di Deutsche Wohnen, Michael Zahn, che il sistema di riscaldamento degli appartamenti di Kottbusser Tor ha già “ripetutamente” creato problemi e che per anni Deutsche Wohnen non è stata in grado di rimediarvi in modo soddisfacente. Ha aggiunto inoltre che sarebbe felice di invitare Zahn a un appuntamento in loco, per individuare soluzioni pratiche durature.

(Fonte, Berliner Zeitung)

facebook
Twitter
Pinterest