Vaccinazioni contro il Covid-19: iniziata la seconda fase anche in Assia

0
3213
Assia
Photo by HakanGERMAN (Pixabay)

by Redazione Francoforte

La campagna di vaccinazione contro il Covid-19, iniziata il 27 dicembre scorso è ufficialmente entrata nella seconda fase, che apre la possibilità di vaccinarsi a tutti i cittadini di età superiore agli 80 anni, che non risiedano in case di cura o di riposo.

Quest’ultima categoria fa infatti parte di quelle già target della prima fase di vaccinazione, così come il personale che le assiste e di altro personale medico particolarmente esposto al rischio di contagio (fonte: Hessen.de).


Francoforte
Flaviano Maggi
Leggi anche:
Torna “Il Mitte Francoforte”. Flaviano Maggi guida un nuovo team

 

 


 

Dei sei centri di vaccinazione attivati in Assia, il primo ad entrare ufficialmente in funzione è quello predisposto nei locali della Festhalle, nel complesso della Fiera di Francoforte, dove all’inizio di martedì 19 gennaio due delle cinque linee di vaccinazione esistenti e 17 delle 43 cabine di vaccinazione sono entrate in funzione.

Le vaccinazioni vengono effettuate dalla Croce Rossa tedesca sotto l’egida del dipartimento della sanità pubblica. Il centro di vaccinazione di Francoforte è progettato per 4.000 vaccinazioni al giorno, e l’obiettivo è di raggiungere quota 11.725 vaccini effettuati entro la fine di gennaio. Tempo necessario per ogni vaccinazione: circa un’ora – compresi 30 minuti di riposo per escludere reazioni allergiche.

La Festhalle di Francoforte, copyright Wikimedia Commons

La registrazione per il vaccino può essere effettuata esclusivamente online sul portale ufficiale del Land Assia dedicato a questo servizio e per telefono, chiamando lo 116 117.

Anche tenendo in considerazione la probabile scarsa affinità con i mezzi informatici di molti dei cittadini più anziani, le autocita cittadine invitano ad aiutare chi abbia bisogno di assistenza per prenotarsi, pensando non solo ai propri familiari ma, ad esempio, ai propri vicini di casa. È però in ogni caso necessaria un po’ di pazienza: al momento della pubblicazione di questo articolo il portale stesso informa che tutti i 60.000 appuntamenti attualmente disponibili sono stati prenotati, e nuove disponibilità saranno rese pubbliche non appena nuove dosi di vaccino saranno disponibili. Nonostante ciò, è comunque possibile registrarsi sul portale.