Il Coronavirus impedisce alle donne polacche di abortire a Berlino

0
5322
abortire a Berlino
Photo by ckstockphoto (Pixabay)

Abortire a Berlino e in generale in Germania è spesso l’ultima strada che le donne polacche possono tentare per abortire, vivendo in un Paese che rende questa scelta molto difficile e sofferta.

In Polonia l’aborto è illegale dal 1993, con le eccezioni dello stupro, dei casi di incesto, di pericolo per la madre e di serie malformazioni del feto. A novembre del 2020, tuttavia, la Corte Costituzionale di Varsavia ha dichiarato incostituzionale consentire l’aborto in caso di malformazione del feto e da mesi le donne polacche manifestano regolarmente contro questo ennesimo ostacolo alla loro autodeterminazione.

Il quotidiano tedesco Tagesspiegel si è occupato recentemente di questo tema, visto anche il coinvolgimento della Germania. Secondo le stime eseguite nel 2019 sono stati eseguiti in Polonia solo 1100 aborti legali e 100.000, invece, illegalmente, spesso all’estero e in molti casi a Berlino. Questo è possibile grazie a un network trasversale  vanno dalla semplice consulenza all’assistenza, dal momento in cui la decisione viene intrapresa fino addirittura all’arrivo in clinica, oltre il confine.


spazi vuoti
Photo by Patryk Sobczak
Leggi anche:
“Spazi vuoti”. E se fossi stata in Italia, invece che a Berlino?

 


 

Il Tagesspiegel menzione in particolare una clinica che si trova nel distretto berlinese di Lichtenberg, e che ospita un Centro di Consulenza Familiare che, oltre a fare diagnosi prenatali e a fornire assistenza pre e post-natale, pratica anche aborti.
Gli aborti sono eseguiti su un massimo di otto pazienti al giorno e le donne possono andarsene già dopo due ore dall’intervento. È presente all’interno della struttura anche un’impiegata che parla polacco. È proprio lei a spiegare che ultimi anni stanno arrivando nella clinica sempre più donne dalla Polonia e che per questo la clinica ha predisposto degli orari di consultazione con interpreti.

Il Coronavirus, tuttavia, ha inevitabilmente complicato le cose e chiusura delle frontiere e norme di quarantena hanno reso inaccessibile la via verso Berlino. Per questo da settimane centinaia di donne, ogni giorno, contattano disperate l’Aborcyjny Dream Team, un’organizzazione di Varsavia che fornisce informazioni e assistenza alle donne che vogliono abortire. Abortire a Berlino è un’opzione scelta da molte e per questa ragione la situazione sta degenerando. L’alternativa è infatti l’aborto illegale in patria, con maggior rischi per la vita e per la salute di chi lo subisce.

(Fonte principale, Der Tagesspiegel)

facebook
Twitter
Pinterest