Si chiama Adolf Hitler Uunona ed è un politico namibiano anti-apartheid

0
369
Adolf Hitler Uunona
Adolf Hitler Uunona

Si chiama Adolf Hitler Uunona e per quanto incredibile possa sembrare è un politico namibiano socialista.

Uunona, che nel dicembre del 2020 è stato eletto consigliere distrettuale di Ompundha, in Namibia, è un membro dell’Organizzazione del popolo dell’Africa del Sud-Ovest (Swapo) e da sempre sostiene posizioni antiapartheid.

Ma perché i genitori di questo politico 54enne hanno trovato normale affibbiare al figlio un nome che definiremmo ridondante solo se amassimo l’understatement?

In un’intervista al quotidiano tedesco Bild, Adolf Hitler Uunona ha dichiarato: “Da bambino chiamarmi così mi pareva normale. Quando sono cresciuto mi sono reso conto di chi fosse l’uomo di cui portavo il nome, ma ormai è tardi per cambiarlo. Comunque non ho niente a che fare con questo personaggio e non voglio dominare il mondo!”. Poi ha aggiunto: “Probabilmente neanche mio padre conosceva bene Hitler e le sue azioni, quando ha deciso di chiamarmi come lui”.

Ma perché è stata possibile, in assoluto, una cosa del genere?

La Bild ricorda che chiamarsi Adolf non è raro nell’Africa sud-occidentale tedesca ed ex coloniale. Esistono giornali in lingua tedesca, stazioni radio tedesche, nomi di strade (come Bahnhofstraße, Bismarckstraße) e anche una piccola minoranza linguistica. Lo stesso partito di governo Swapo, a cui appartiene Uunona, ha la sua sede centrale nella Hans-Dietrich-Genscher-Straße.

Di sicuro, però, il padre di Uunona è andato ben oltre, regalando al figlio una bizzarra e inquietante fama mondiale.

Può interessarvi anche Hitler odiava Berlino. E forse era corrisposto