Auto si lancia sulla folla a Trier: morti e feriti. Il sindaco: “Uno spettacolo orribile”

0
83
Trier
Trier. Photo by Better Than Bacon

A Trier, nella Renania-Palatinato, un’auto si è scagliata oggi contro alcune persone all’interno di una zona pedonale, uccidendone almeno due. Tra le vittime c’era anche un bambino, come confermato dal capo del governo regionale Malu Dreyer (SPD).

Alcuni testimoni parlano di persone letteralmente gettate in aria, mentre il sindaco della città, Wolfram Leibe (SPD), ha dichiarato di essersi trovato di fronte a un'”immagine orribile”, una volta arrivato sulla scena del crimine.

In una dichiarazione pubblica la polizia ha annunciato che la persona sospettata è di nazionalità tedesca, del distretto di Trier-Saarburg, e avrebbe 51 anni. Al momento non sembrerebbero esserci altri responsabili.

L’agenzia stampa Dpa avrebbe appreso dagli ambienti della sicurezza che non ci sarebbero prove di un movente politico, l’autista della vettura è stato comunque interrogato questo pomeriggio e gli inquirenti mantengono il riserbo su quanto acquisito.

L’arresto dell’uomo è avvenuto con relativa rapidità, subito dopo le prime segnalazioni, avvenute intorno alle 13.48, come confermato da Roger Lewentz (SPD), ministro degli Interni della Renania-Palatinato. Un portavoce della polizia ha inoltre aggiunto che il conducente ha attraversato la zona pedonale a bordo di un SUV, per poi cominciare a investire “indiscriminatamente” le persone che incontrava, per essere infine “sopraffatto dalle forze dell’ordine”.

Alcune parti del centro di Trier sono state isolate dopo l’incidente.

La polizia ha anche attivato un portale per le segnalazioni online. Gli investigatori hanno inoltre chiesto ai testimoni oculari via Twitter di caricare foto o video del crimine. I parenti di eventuali feriti possono inoltre chiedere informazioni telefonando al numero 0800 6565651.

Malu Dreyer (SPD) ha espresso il suo orrore per l’incidente mortale. “Nel bel mezzo di una giornata normale, alcune persone sono state strappate alla vita”, ha dichiarato, esprimendo vicinanza alle vittime e ai feriti.