CineDìCorti: una nuova faccia del progetto CineDì

0
60
CineDìCorti
CineDìCorti

di Alessia Del Vigo

Dopo una lunga pausa dagli eventi pubblici in presenza e un’edizione primaverile online (CineDì Web), il progetto della curatrice Mara Martinoli si trasforma ancora dando vita a CineDìcorti, un contest per registi italiani emergenti di corti, un modo in più per portare il cinema italiano in giro per il mondo, nel massimo rispetto delle distanze imposteci dal periodo storico nel quale stiamo vivendo e senza dover stringere la mano a nessuno.

Il concorso è aperto dall’estate, ma la scadenza si fa sempre più vicina: l’ultimo giorno utile per inviare il proprio prodotto sarà infatti il 30 Settembre. Sulle pagine ufficiali di Martinoli, vale a dire il suo sito e la sua pagina facebook ufficiale, si leggono indicazioni più precise sul bando per partecipare alla rassegna CineDìcorti: ciascun partecipante può concorrere con uno o più prodotti, anche risalenti a qualche anno fa.

 

Il link del lavoro, o dei lavori è da inviare a info@maracinemaberlin.com (come precisato, entro il 30 Settembre). Il link verrà condiviso sulle pagine ufficiali di Mara Martinoli (Mara M. CineDi – italienisches Kino am Dienstag) nel periodo compreso tra il primo Ottobre 2020 e il 20 Dicembre.

I corti dovranno essere in lingua italiana, oppure in un’altra lingua con sottotitoli in inglese. Nel caso di prodotti in altra lingua, il focus sull’Italia dovrà essere ben presente nella trama, nelle ambientazioni, o in alternativa nel gruppo di lavoro. I corti dovranno rientrare nella durata massima di trenta minuti ciascuno.

La selezione dei cortometraggi sarà a cura di Mara Martinoli, che si occuperà di renderli disponibili per il periodo sopracitato (1 Ottobre- 20 Dicembre 2020) e di chiedere al pubblico di votare tramite un sondaggio su Facebook.

Attenzione: il voto al proprio prodotto non avrà valore! Insomma, cari cineasti, all’opera: in tempi difficili per la settima arte, potete far conoscere il vostro lavoro attraverso i canali telematici e grazie alle idee di curatori al passo coi tempi. E in bocca al lupo!