Come trascorro la quarantena, #WirBleibenZuhause: Carlo Loiudice, attore

0
1052
Carlo Loiudice
Carlo Loiudice

Come trascorro la quarantena, #WirBleibenZuhause: Carlo Loiudice, attore

a cura di Gabriella Di Cagno

Abbiamo intervistato alcuni italiani a Berlino, creativi e professionisti, chiedendo loro di rispondere brevemente a poche domande standard.

Le risposte ci restituiscono la “fotografia” di una comunità che sta mostrando il volto migliore della socialità digitale e delle proprie risorse intellettuali. Speriamo che i lettori trovino nuovi spunti e che vogliano partecipare a questo dialogo con commenti sulla propria esperienza personale in tempi di pandemia CoronaVirus.

Carlo Loiudice
Nato a Altamura (Ba) nel 1974
a Berlino dal 2011
Attività: Attore e Life Coach

Come trascorri il tuo tempo quotidiano in quarantena?

Trascorro il mio tempo studiando, creando corsi online e facendo video. Fortunatamente negli anni ho fatto in modo che la mia attività di coach potesse svolgersi anche online, essendo spesso in giro per spettacoli o, appunto, per coaching.

Quali nuove abitudini ha portato con sé questa quarantena?

Mi mancano molto le serate con gli amici. Devo dire però che ho un fitto calendario di aperitivi online e che questo, in termini di qualità di rapporto, è molto bello. Sto “incontrando” amici che non vedevo da tempo. Altra novità assoluta per me, continuo a tenere il mio corso di teatro online.

A quale delle tue abitudini non hai rinunciato?

Non potendo viaggiare, cosa che faccio molto spesso per lavoro, mi sto godendo casa mia a Berlino in modo diverso. Non ho rinunciato alla mia passeggiata in solitaria per Neukölln con un libro in mano o un podcast nelle orecchie.

Quali riflessioni, e/o suggestioni per la tua attività, ti ha ispirato questa situazione?

Che il tempo ha un valore come lo hanno le relazioni umane. Che non siamo invincibili e che siamo alcuni dei tanti abitanti sulla Terra. Che possiamo essere di supporto agli altri e che da soli non si vince.

facebook
Twitter
Pinterest