Una scalinata collegherà l’Humboldt Forum alla Sprea: nuova attrazione per Berlino

0
290
scalinata
scalinata
Photo by Jorbasa

di Sara Bolognini

Chi risiede a Berlino già da qualche anno ha avuto la possibilità di assistere allo sviluppo del progetto “Humboldt Forum”, a Mitte, e alla conseguente ricostruzione e riconversione del vecchio castello cittadino, distrutto su ordine della nuova Repubblica Democratica nel 1950. L’edificio, ormai quasi prossimo all’inaugurazione (che dovrebbe avvenire nel settembre del 2020), avrà una struttura moderna e ospiterà al suo interno il Museo Etnologico, il Museo di Arte Asiatica, la Biblioteca Centrale e Regionale di Berlino e la Humboldt Universität, senza contare i circa 1000 eventi l’anno previsti.

Un’ulteriore novità che sarà realizzata per l’Humboldt Forum è una scalinata che collegherà l’edificio alla Sprea. Per i lavori di costruzione, che inizieranno nel 2021, il governo metterà a disposizione più di 6 milioni di Euro e la realizzazione di questo progetto diventerà una sfida, soprattutto per quanto riguarda il coordinamento dei lavori con la vicina stazione della metro U-Bahnhof Museuminsel, ma anche a causa dell’altezza della sponda del canale. La complessità dell’operazione spiega perciò il costo elevato dell’investimento.

La scalinata sarà larga ben 38 metri e sarà fatta di granito e arenaria. Verrà a trovarsi esattamente tra l’Einheitsdenkmal e il ponte del castello e dovrebbe essere terminata nel 2023.

L’idea di collegare l’Humboldt Forum al canale non significherà tuttavia che i visitatori avranno il permesso di nuotare nel canale: il divieto di balneazione rimane e ai piedi della scalinata saranno posizionati dei cartelli apposta per ricordarlo. L’accesso all’acqua, in ogni caso, incrementerà certamente il valore dell’Humboldt Forum.

Alle critiche sui costi elevati del progetto, il Senato di Berlino ha risposto dichiarando che la scalinata diventerà un’attrazione importante per la città.

Per chi vive nella capitale tedesca, intanto, è interessante osservare il processo di cambiamento del centro storico della città, tra cantieri, discussioni e incessanti novità.