Berlinale, attesissima la première di “Minamata”, con Johnny Depp

0
176
Johnny Depp
Johnny Depp
Photo by celebrityabc

Berlinale: cresce l’aspettativa per la première mondiale di Minamata, biopic con Johnny Depp incentrata sulla storia di William Eugene Smith, il fotografo americano che denunciò gli effetti dell’inquinamento da mercurio causati dalla Chisso Chemical Corporation a partire dagli anni Trenta.

La notizia della première del film con Johnny Depp segue l’annuncio ufficiale della nomina di Jeremy Irons a presidente di giuria, mentre crescono le aspettative non solo relative a Minamata, ma anche ad alcune nuovissime serie tv che verranno presentate durante la kermesse berlinese.

Per quanto riguarda la sezione Berlinale Special, un comunicato stampa ufficiale del festival dichiara: Agnieszka Holland e Johnny Depp, due modelli di cinema, si incontrano, e non parlano solo del passato, ma creano un’interpretazione del presente. Questo è anche il caso del cinese Jia Zhang-ke e dei suoi dialoghi con varie generazioni di scrittori cinesi, ed è simile a Hillary Clinton, protagonista dell’omonima serie, o alla visionaria elegia di Jóhann Jóhannsson”.

Tra queste, sicuramente molto attesa è Stateless, in sei episodi e ideata da Cate Blanchett per Abc e incentrata sulle terribili modalità di detenzione subite dagli immigrati in Australia. La serie parlerà del modo in cui quattro personaggi interagiscono tra loro, isolati e rinchiusi in un centro di detenzione nel deserto.

Molto attesa anche The Eddy, prodotta da Netflix e con i primi due episodi diretti da Damien Chazelle, il regista di Whiplash e La La Land. Targata Netflix anche la serie austriaca Freud, sulla giovinezza del padre della psicoanalisi.