‘Ndrangheta in Germania: operazione internazionale antimafia svela un problema reale

Photo by Tobi NDH
'Ndrangheta in Germania
Photo by Tobi NDH

Agli inizi di dicembre, un’enorme operazione antimafia ha coinvolto le forze investigative di Italia, Germania, Belgio e Olanda e portato all’arresto di dozzine di persone legate alla ‘Ndrangheta tra Sudamerica ed Europa (la polizia italiana parla di 90 arresti in totale). L’Europol ha parlato di un attacco decisivo a una delle organizzazioni criminali italiane più potenti del mondo.

In Germania l’operazione ha riguardato soprattutto la Renania, la regione della Ruhr e la Baviera, ma ha gettato una luce sinistra sul radicamento della N’drangheta all’interno dell’intera nazione.
Numerosi sono stati gli arresti e diverse le perquisizioni in ristoranti, appartamenti e uffici, come riportato dall’Ufficio Federale di polizia criminale di Wiesbaden e riferito dalla DPA.
Le operazioni sono state supportate anche dalle teste di cuoio della GSG9, unità addetta ad operazioni anti-terrorismo nazionali e internazionali. In tutto sono stati impiegati 200 agenti federali e 140 agenti speciali.

A Pulheim, vicino Colonia, è stato arrestato il proprietario 45enne di un ristorante-pizzeria a cui è contestato, stando a RP Online e alla DPA, il reato di associazione a delinquere di stampo criminale e traffico di cocaina su larga scala. Perquisita anche una gelateria di Duisburg.

I reati rilevati in generale sono, finora, riciclaggio di denaro sporco, traffico internazionale di cocaina, corruzione e violenza.

Gli investigatori hanno anche lanciato un allarme generale relativo al radicamento della ‘Ndrangheta all’interno della Germania, che sarebbe ormai una casa-base, soprattutto per quanto riguarda il porto di Amburgo, per numerose operazioni malavitose.
Ci sono inoltre meno sparatorie per strada ma più inflitrazioni nelle istituzioni e capire questo è molto importante, per poter comprendere la natura e l’evoluzione di un fenomeno tanto ramificato e nocivo. A differenza che in Italia, inoltre, in Germania non c’è una specifica legislazione antimafia e questo indubbiamente complica la gestione del problema.

facebook
Twitter
Pinterest