L’Ambasciata d’Italia a Berlino ospita un importante evento culturale: “Pompei, tra conservazione e restauro

0
108
Affresco Villa dei Misteri

Martedì 9 ottobre 2018, alle ore 11.00, presso l’Ambasciata d’Italia (Tiergartenstr. 22, 10785 Berlino), avrà luogo un evento di straordinario interesse culturale dal titolo “Pompei tra conservazione e ricerca”.
Il Prof. Massimo Osanna, Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, presenterà infatti il “Grande Progetto Pompei”, finalizzato a fornire una nuova immagine della città vesuviana, vero e proprio museo a cielo aperto e sito UNESCO tra i più famosi.

L’approccio sarà innovativo e multidisciplinare, nonché teso a rilanciare la sfida della conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio archeologico con sempre maggiore efficacia.

Affresco

Avviato già nel 2012 con finanziamenti europei e nazionali, il “Grande Progetto Pompei” è stato prorogato fino al 2012 e ha raggiunto risultati incredibili, suffragati da un crescente successo di pubblico, con vette di 3.5 milioni di visitatori nel 2017.

Le novità sostanziali rispetto al passato sono l’ampliamento della rete viaria urbana, che ha reso accessibile gran parte del sito, inclusi alcuni eccezionali ritrovamenti, e la riapertura di 37 domus, che in precedenza erano rimaste a lungo chiuse al pubblico.

Pompei, panoramica

Il relatore, il Prof. Massimo Osanna, è un’eccellenza che non ha bisogno di presentazioni.
Soprintendente dal 2014 e dal 2016 Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, è stato in precedenza Professore di Archeologia classica e quindi Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, Università della Basilicata, Matera.
L’ambito in cui si è particolarmente distinto è quello della ricerca archeologica dell’Italia meridionale e tra il 2007 e il 2008 è stato Soprintendente per i Beni Archeologici della Basilicata.
Insigni anche i risultati raggiunti in ambito internazionale: il Prof. Osanna è stato infatti ospite come professore di Archeologia classica presso l’Università di Heidelberg e all’École Normale Supérieure de Paris. È stato inoltre borsista Alexander von Humboldt-Stipendium presso la Humboldt-Universität di Berlino.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi inviando una mail a eventi.berlino@esteri.it