IFA 2018: Berlino sta per lanciare l’evento più atteso nel settore della tecnologia. Le anticipazioni di idealo

0
917

tablet photo

IFA 2018: Berlino sta per lanciare l’evento più atteso nel settore della tecnologia, un evento che ogni anno determina le nuove tendenze del mercato ed è in grado di radunare migliaia di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Prima di sapere cosa verrà presentato durante l’edizione 2018 di IFA (Internationale Funkausstellung Berlin), idealo ha deciso di anticipare il discorso, svelando le attuali e principali tendenze relative all’elettronica di consumo e cercando di capire quanto i consumatori europei possano essere stati influenzati nelle due settimane successive alla fiera berlinese del 2017 (effetto IFA). Di seguito le conclusioni dell’analisi capillare condotta dalla celebre rivista dei consumatori digitali.

Al timone troviamo la macro-categoria dell’elettronica, che domina con percentuali inequivocabili l’intero settore e-commerce: parliamo infatti del 52.4% di tutte le intenzioni di acquisto nel 2018 sul portale italiano di idealo e di un aumento del 15.4% rispetto all’anno precedente.
Questo dato si integra perfettamente con quello che identifica il comparto elettronica (al 65%) quello in cui i consumatori spendono più frequentemente.

Di seguito una classifica dei prodotti più ambiti nell’ambito del settore.

tablet photo

1 – Smartphone
In vetta dal 2017 con percentuali quasi invariate. Nell’ambito dell’e-commerce relativo ai consumatori italiani, gli smartphone sono senza dubbio il prodotto più ricercato non solo a livello nazionale, ma anche a livello regionale. Nell’anno in corso, i brand più ambiti sono stati Apple, Huawei, Samsung, Xiaomi e Honor.
Mese di maggior risparmio per la categoria: giugno, con un risparmio massimo del 12.7% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: L’aumento di interesse per la categoria è salito del 21.7% nelle due settimane successive a IFA.

2 – Televisori
L’interesse per questa categoria è cresciuto in modo progressivo negli ultimi anni, anche considerando quante nuove funzioni hanno i televisori di ultima generazione, con cui è possibile navigare, scaricare applicazioni e molto altro. Nel 2018 l’interesse degli acquirenti online è cresciuto del 4.3% rispetto al 2017. I brand più ricercati nell’anno in corso sono stati Samsung, LG Electronics, Sony, Hisense e Philips.
Mese di maggior risparmio per la categoria: luglio, con un risparmio massimo dell’8.5% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: Non riscontrabile. Lo scorso anno, infatti, l’interesse per la categoria è diminuito del 3.3% nelle due settimane successive a IFA.

notebook photo

3 – Tablet
Per la prima volta a partire dal 2015, la crescita dell’interesse per il tablet ha superato e addirittura doppiato quella per il notebook, con una percentuale di crescita del 52% rispetto al 26% e con un 10% in più degli internauti rispetto al 2017. I tablet più ricercati del 2017 sono stati quelli a marchio Apple, Samsung, Huawei, Lenovo e Asus.
Mese di maggior risparmio per la categoria: febbraio, con un risparmio massimo del 6.1% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: Lo scorso anno l’interesse per la categoria è salito del 17.7% nelle due settimane successive a IFA.

4 – Notebook
Sono una delle categorie più frequentate dagli internauti italiani, con una crescita del 5.4% dell’interesse degli internauti, anche se in lieve calo rispetto all’antagonista tablet. I brand più ricercati del 2017 sono stati Asus, Lenovo, Hewlett-Packard, Acer ed Apple.
Mese di maggior risparmio per la categoria: febbraio, con un risparmio massimo dell’8,1% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: Lo scorso anno l’interesse per la categoria è salito del 3.9% nelle due settimane successive a IFA.

console photo

5 – Console di gioco
Quella delle console di gioco è una categoria che nel corso degli ultimi anni ha registrato un boom assolutamente trasversale sul piano anagrafico, con una crescita del 65% nell’anno in corso e rispetto all’anno precedente. I brand più ricercati sono stati Sony, Nintendo, Microsoft, NVIDIA e ATGames.
Mese di maggior risparmio per la categoria: ottobre, con un risparmio massimo del 28.3% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: Lo scorso anno l’interesse per la categoria è salito del 14.9% nelle due settimane successive a IFA.

6 – Cuffie
L’interesse per questa specifica categoria riscontrato nel corso di quest’anno, cresciuto del 60.5% rispetto all’anno scorso, si lega anche alla necessità dei produttori di elettronica di investire sulla qualità audio.
I brand più ricercati quest’anno sono stati Apple, Samsung, Beats By Dr. Dre, Sony e Sennheiser.
Mese di maggior risparmio per la categoria: ottobre, con un risparmio massimo del 24.7% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: Lo scorso anno l’interesse per la categoria è salito dell’8.4% nelle due settimane successive a IFA.

cuffie photo

7 – Droni
Con una crescita dell’interesse del 65.6% rispetto al 2017, appare ormai chiaro che quello dei droni non è un fenomeno passeggero. Nel corso di quest’anno i droni più desiderati sono stati DJI, Parrot, Yuneec, Hubsan e Xiro.
Mese di maggior risparmio per la categoria: Ottobre, con un risparmio massimo rispetto al costo medio del 23.9%.
Effetto IFA: Non riscontrabile. Lo scorso anno l’interesse per la categoria è sceso del 10.9% nelle due settimane successive a IFA. Gli utenti hanno concentrato la propria attenzione verso altre categorie dell’elettronica di consumo.

8 – Smartwatch
Gli smartwatch di ultima generazione hanno dato sicuramente un boost all’interesse verso questa categoria, che comunque aveva destato un certo interesse anche negli anni precedenti. Volendo andare nello specifico, idealo ha registrato nel 2017 e rispetto al 2016 un aumento del 140.1% tra gli internauti italiani, mentre nell’anno in corso ha rilevato un aumento del 28% rispetto al 2017. I brand più ricercati sono stati Samsung, Apple, Huawei, Fossil e Sony.
Mese di maggior risparmio per la categoria: giugno, con un risparmio massimo del 6.2% rispetto al costo medio.
Effetto IFA: Lo scorso anno l’interesse per la categoria è salito dell’11.5% nelle due settimane successive a IFA.

facebook
Twitter
Pinterest