Jut, proverbi tedeschi: la primavera!

primavera inattesa

Bentrovati, è arrivata finalmente la primavera!

Godiamoci dunque dopo il lungo, lunghissimo, rigore invernale ogni giorno di primavera-estate che ci viene regalato, perchè sicuramente non sarà costante e come si suol dire: una rondine non fa primaveraeine Schwalbe macht noch keinen Sommer. In Italia si dice anche che ad aprile ogni goccia è un barile, a queste latitudini si dice invece che April, April, der macht, was er will.

La primavera: proverbi per festeggiare la bella stagione

Il tempo primaverile è quindi volubile come la fortuna e la volontà femminileAprilwetter und Kartenglück wechseln jeden AugenblickApril und Weiberwill ändern sich schnell und viel.

Secondo le leggi di Madre Natura ogni cosa ha un sua ragion d’essere:
der März mit Wasser, der April mit Grass und der Mai mit Blumen e non lamentiamoci troppo dei giorni di pioggia perché wenn der Himmel Regen gibt, gibt die Erde Weizen, ma soprattutto: der April mit Regen, der Oktober mit Bier.

Se ad aprile il tempo può cambiare in ogni momento a maggio è più moderato – der April kann rasen. Nur der Mai hält Maßen e quando il tempo è favorevole tutto è più facilebei gutem Wetter kann jeder Steuermann sein.

A tal proposito un detto inglese ricorda saggiamente che: a smooth sea never made a skilled sailor.

Quindi forza e coraggio, perchè maggio rinnova tutto – Alles neu macht der Mai e come mi ha detto un’amica russa: der Frühling mag den Faulpelz nichtLa primavera non ama i pigroni!


Photo by Pascal Volk
Leggi anche:
Jut, proverbi tedeschi: la Germania e il meteo

Sabina Lanzoni: L’estate seguente la caduta del Muro ho vissuto il mio primo periodo berlinese. Dagli anni dell’università (Dams, con indirizzo storia del cinema…tedesco, na klar!) ho sempre continuato a frequentare ed amare la città nel suo costante divenire.

Jut, ovvero gut in dialetto berlinese, vuole essere un piccola rubrica per condividere proverbi e modi di dire, nella doppia versione italiano-tedesca, sia per il puro piacere della conoscenza della lingua e sia per offrire una buona risposta quando serve. A buon intenditore poche parole… dem Kenner reichen wenige Worte. 

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest