Il Fantasy Filmfest sbarca anche a Francoforte: 12 giorni di cinema fantastico in tutte le sue sfumature

0
502
Da Facebook
Da Facebook
Da Facebook

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – Al Cinestar Metropolis comincia domani, 28 agosto,  la programmazione del Fantasy Filmfest e proseguirà fino all’8 settembre. Dodici giorni di cinema fantastico con spazio anche per thriller, horror, fantascienza e tutte le possibili sfumature del genere. Nato nel 1987 ad Amburgo come piccolo evento per fan si è sviluppato fino a diventare uno degli appuntamenti più importanti in Europa per gli appassionati del genere.

Sotto la direzione del fondatore, Rainer Stefan, il festival intero quest’anno dura quasi un mese, dal 27 agosto al 23 settembre, e coinvolge diverse città in tutta la Germania (oltre a Francoforte: Amburgo,Berlino, Stoccarda, Norimberga, Monaco e Colonia) e negli anni si è guadagnato una solida fama proiettando per primo opere che poi sarebbero diventate di culto. Tra le altre ricordiamo District 9, Final destination, Sin city, Pulp Fiction o Il favoloso mondo di Amelie.

In programma quest’anno circa 60 film divisi tra diverse rassegne. Si va da una selezione di corti (Get shorty), al cinema asiatico (Focus Asia), alle proiezioni notturne (Midnight Madness) alla competizione per il premio Fresh Blood Award.

Il programma è veramente immenso e soddisferà sicuramente ogni palato. Si potrà scegliere tra i vampiri di What we do in the shadow o gli zombie della commedia Life after Beth. Gli appassionati di thriller avranno abbondanza di scelta, a partire dal film di apertura The rover che, come dice la sinossi, unisce il nichilismo e i quesiti esistenziali di due classici del secolo scorso: Mad Max 2 e Point Blank.

Speciale menzione per The November man, il 31 agosto alle 21.30, unica anteprima del programma francofortese, storia di un ex agente della CIA diretta da Roger Donaldson con Pierce Brosnan. I due avevano già lavorato insieme per Dante’s Peak.

Per chi invece vuole qualcosa di più ricercato segnaliamo il 30 agosto alle ore 17.30 la proizeione di The fall of the house of Usher, classico del cinema muto del 1928 di Jean Epstein. Verrà proiettata la versione restaurata, ma la vera particolarità non sarà tanto nella qualità dell’immagine quanto nella sonorizzazione che verrà eseguita dal DJ Shahaf Talers per unire così le atmosfere di Edgar Allan Poe in un mix inedito con la musica elettronica contemporanea.

On-line sul sito è possibile trovare il programma con la descrizione di ogni film e i biglietti costano 9 euro l’uno. Si consiglia di acquistarli in prevendita.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest