Berlino, “incontro” di pugilato con le cere di Madame Tussauds: 200mila euro di danni

0
371
[© Sebastian Niedlich / CC BY NC SA 2.0]
La statua andata distrutta [© Sebastian Niedlich / CC BY NC SA 2.0]
[© Sebastian Niedlich / CC BY NC SA 2.0]
La statua di Henry Maske andata distrutta [© Sebastian Niedlich / CC BY NC SA 2.0]

Una scena surreale, che è stata vista soltanto dalle telecamere di sorveglianza: un giovane ha improvvisato un incontro di boxe con due statue di cera raffiguranti altrettante leggende del pugilato.

È successo al Madame Tussauds di Berlino, museo turistico di oltre 2500 metri quadrati dove trovano spazio più di 100 riproduzioni in cera di personaggi celebri della politica, della musica, dell’arte, del cinema e dello sport.

Ad aprile di quest’anno (ma i documenti sono stati resi noti soltanto ieri), un ragazzo ha distrutto le cere di Muhammad Ali e Henry Maske, due leggende del pugilato. Lo ha fatto con i pugni coperti dai guantoni, come in un vero e proprio incontro di box.

L’incredibile avvenimento si è svolto sotto gli occhi dei genitori del ragazzo che, stando a quanto riportato dalla Berliner Zeitung, lo avrebbero addirittura incitato a colpire, riprendendone le gesta con una videocamera.

Una volta che il folle “incontro” è terminato, la famiglia si sarebbe avviata tranquillamente verso l’uscita.

La riproduzione di Muhammad Ali è stata rovinata solo parzialmente, mentre quella di Henry Maske è andata quasi completamente distrutta. Le due statue sono state mandate in riparazione per un costo, spiega il museo, di 200mila euro.

Non è la prima volta che accade un evento del genere. Nel 2008, a poche settimane dall’inaugurazione del museo, un visitatore aveva “decapitato” la statua raffigurante Adolf Hitler. Che, da allora, è stata posta dietro ad una teca di vetro.