Legalizzare la cannabis? Il 65% dei tedeschi dice “no”

0
55
© Manuel Martín Vicente on Flickr / CC BY 2.0
© Manuel Martín Vicente on Flickr / CC BY 2.0
© Manuel Martín Vicente on Flickr / CC BY 2.0
© Manuel Martín Vicente on Flickr / CC BY 2.0

Il sondaggio d’opinione condotto da Forsa per il magazine Stern su 1003 tedeschi sarà un duro colpo per Monika Herrmann, sindaco di Friedrichshain-Kreuzberg. L’argomento al centro dell’attenzione, la legalizzazione della cannabis, è infatti un tema molto caro alla Herrmann, che da tempo si batte per l’apertura a Berlino di un coffee shop dove vendere legalmente le molteplici varietà di cannabis sul mercato al bancone da bar.

Lo studio, pubblicato a poco più di una settimana dalle elezioni che hanno visto il Colorado diventare il primo stato degli USA a legalizzare l’acquisto ed il consumo di cannabis ai cittadini che abbiamo compiuto 21 anni, ha rivelato che circa due terzi dei tedeschi sarebbe contro la sua legalizzazione.

Il 65% dei tedeschi si è detto contrario ad una legge che autorizzi produzione, vendita e consumo di marijuana e solo il 29% si è detto a favore, mentre il 6% non ha saputo esprimere un’opinione a riguardo. Solo tra i sostenitori dei Verdi, la percentuale dei favorevoli sale addirittura al 51%. Numeri, questi, che solo in parte riflettono il pensiero della capitale.

Qui, infatti, le differenze di opinione risultano interessanti di fronte all’analisi della provenienza degli intervistati. Il 55% di questi, provenienti dalla Berlino occidentale, sono a favore della liberalizzazione, mentre i berlinesi dell’est si sono rivelati più rigidi e vorrebbero un inasprimento della regola vigente, ovvero la diminuzione del limite del possesso di cannabis permesso.

A Berlino, infatti, il limite di possesso permesso è di 15 grammi, il più elevato del paese; nel circostante territorio del Brandeburgo, però, il limite si abbassa fino a 6. In media, la soglia si aggira intorno agli 8-10 grammi. Qui tutti i dati, Land per Land.

Monika Herrmann, consapevole di come la marijuana sia facilmente reperibile nelle strade di Kreuzberg e intenzionata ad affrontare il grave problema dell’aumento del numero di spacciatori, ha portato in Senato il suo progetto per l’apertura di un coffee shop all’interno del Görlitzer Park, dove venga venduta un’erba di cui si conosca la provenienza e adeguatamente controllata.

Tuttavia, a fronte del sondaggio su scala nazionale condotto da Forsa, se la cannabis resta illegale in Germania, la Herrmann dovrà ottenere una deroga speciale da parte delle autorità per l’apertura del coffee shop, ma con l’opinione pubblica della parte orientale della città, questo potrebbe rivelarsi difficile.