Gay nel calcio, in Bundesliga arriva il primo coming out

0
181
[© Stefan Baudy / Flickr / CC BY SA 2.0]
Thomas Hitzlsperger, 31 anni [© Stefan Baudy / Flickr / CC BY SA 2.0]
[© Stefan Baudy / Flickr / CC BY SA 2.0]
Thomas Hitzlsperger, 31 anni [© Stefan Baudy / Flickr / CC BY-SA 2.0]

di Ubaldo Villani-Lubelli
(@uvillanilubelli)

In molti non lo ricorderanno, ma Thomas Hitzlsperger, un ex calciatore tedesco, ha giocato anche nella Lazio. Ma la sua esperienza a Roma non è stataparticolarmente fortunata. Eppure Hitzlsperger può vantare 52 presenze nella nazionale tedesca tra il 2004 al 2010.

Oggi Hitzlsperger torna alla ribalta nazionale per un sorprendente coming out. In un’intervista alla Zeit, anticipata sul sito e da giovedì in edicola, l’ex calciatore tedesco ha ammesso la sua omosessualità: “Prendere coscienza della mia omosessualità è stato un processo lungo e difficile”.

Le dichiarazioni di Hitzlsperger (31 anni) sono le prime così dirette ed esplicite nel calcio tedesco. Come si legge nelle anticipazioni dell’intervista, secondo l’ex calciatore tedesco l’omosessualità nel calcio viene ignorata.

Il tema è semplicemente tabù. Hitzlsperger che ha giocato in Germania, Italia e Inghilterra, ha affermato che in questi Paesi non si discute seriamente di omosessualità. La spiegazione sarebbe che il tipo di sport (il calcio appunto) sarebbe considerato troppo distante dall’erroneo e distorto stereotipo dell’omosessuale.

Su questo tema segnalo un bellissimo romanzo sull’omosessualità nel calcio: Il pallonaro, di Carrino.

Pubblicato su Potsdamer Platz, il blog di Ubaldo Villani-Lubelli sulla Germania