A Berlino aumenta il prezzo della birra: ecco perché

0
139
[© Andrew Stawarz on Flickr / CC BY-ND 2.0]
[© Andrew Stawarz on Flickr / CC BY-ND 2.0]
[© Andrew Stawarz on Flickr / CC BY-ND 2.0]
Andrew Stawarz on Flickr / CC BY-ND 2.0]

Non sarà un genere di prima necessità, ma vista la quantità che ne viene consumata dai tedeschi ogni anno (106,8 litri pro capite nel 2010, contro i 28 degli italiani), il rincaro del prezzo della birra tocca direttamente i portafogli dei berlinesi.

Già, perché nella capitale tedesca, il prezzo della bionda bevanda si sta impennando considerevolmente: nel primo trimestre 2014 aumenteranno del 5% circa, 5-6 euro in media per ogni barile da 50 litri. Circa 6 centesimi a bottiglia, 10 centesimi ogni media alla spina.

«Tutti i marchi stanno alzando i prezzi in questo periodo», ha spiegato Bojan Nikolic di Getränke Hoffmann, alla BILD. Per il marchio Radeberger, che controlla anche Schultheiss e Berliner Kindl, l’aumento va attribuito all’innalzamento dei prezzi delle materie prime e dell’energia.

Questa, però, è solo una parte della verità. Il Bundeskartellamt, che monitora la libera concorrenza e i prezzi di mercato, ha inflitto 105 milioni di euro di multa per accordi illegali di fissazione dei prezzi. Che i grandi produttori stiano cercando di intascare nuovamente i soldi perduti?