La maratona del Muro di Berlino: 160 km di corsa per ricordare le vittime della DDR

0
128

100meilen2

Sedici ore. Tanto impiega, solitamente, il vincitore della 100Meilen Berlin per arrivare al traguardo. Ogni volta, però, c’è chi sfora il tempo massimo, fissato a trenta ore.

La particolare competizione, che si tiene a Berlino ogni anno in agosto, commemora la costruzione del Muro di Berlino, avvenuta il 13 agosto 1961 (ecco tutta la storia).

Il percorso è di 160 chilometri, quattro volte una normale maratona, e ripercorre l’intero tracciato in cui la DDR edificò la barriera che separò la capitale tedesca per quasi quarant’anni.

100meilen

La prima edizione si tenne nel 2011. In quell’occasione, partirono in 93 e arrivarono in 87. Il berlinese Michael Vanicek riuscì nell’impresa di percorrere l’intero tracciato in 16 ore, 22 minuti e 17 secondi, un grande risultato.

Le medaglie assegnate onorano ogni anno una delle vittime cadute nel tentativo di superare la Striscia della Morte: nel 2013 la memoria è dedicata a Günter Litfin, che venne ucciso da un cecchino mentre tentava di oltrepassare la Sprea a nuoto per arrivare a Berlino Ovest.

La manifestazione sta crescendo: nel 2013 i partecipanti saranno quasi 250; nel 2014, il limite massimo verrà esteso a 500. L’organizzazione della manifestazione coinvolge oggi 300 volontari, ed oltre 27 postazioni di primo intervento medico lungo il percorso.

Una maratona estrema, dedicata soltanto ai cuori forti. La partecipazione costa attorno ai 190 euro e attira maratoneti da tutto il mondo, compresi partecipanti ad altre gare simili come la Spartathlon (246 chilometri tra Atene e Sparta) e la Badwater Ultra Marathon (217 chilometri attraverso la Death Valley, in California).

La prossima 100Meilen si terrà il 17 e il 18 agosto 2013. Per tutte le informazioni, consultate il sito ufficiale.