Il negazionista rilancia: «Da Berlino decine di offerte di ospitalità»

DavidIrving1

Non solo non rinuncia. David Irving, lo storico negazionista inglese cui i principali hotel di Berlino hanno chiuso le porte in faccia, rilancia: il suo viaggio settembrino in Germania, paese da cui è stato bandito per un decennio, si farà. Ad ogni costo.

«Sono stato inondato di offerte di alloggio», ha spiegato al The Local il controverso scrittore. Le offerte sarebbero arrivate da “alberghi e da privati cittadini, oltre che dai miei numerosi amici berlinesi”.

Irving ha annunciato anche di voler compiere un tour dei campi di concentramento polacchi, insieme ad un gruppo di diciotto paganti, e di voler visitare la Wolfsschanze, il quartiere generale di Hitler sul fronte orientale.

Lo scopo di queste iniziative è sia propagandistico – le assurde teorie storiche di Irving sono, purtroppo, note in tutto il mondo – sia commerciale: il costo della conferenza che terrà a Berlino è di 91 euro; il tour della Polonia, invece, ne costa 2000.

LEGGI ANCHE:

Il negazionista Irving arriva a Berlino e nessun hotel vuole ospitarlo

irving1

Un attivo negatore dell’Olocausto”, reo di aver “glorificato il partito nazista tedesco” e ”continuativamente e deliberatamente manipolato e alterato l’evidenza storica per sue ragioni ideologiche” –> Leggi tutto

facebook
Twitter
Pinterest