Master in Germania? Ecco come candidarsi

[© michael.berlin on Flickr / CC BY-SA 2.0]
[© michael.berlin on Flickr / CC BY-SA 2.0]
[© michael.berlin on Flickr / CC BY-SA 2.0]
michael.berlin on Flickr / CC BY-SA 2.0]

di Oriana Poeta

Vi siete da poco laureati, o a breve otterrete il vostro diploma di laurea triennale, ma non siete convinti di iscrivervi alla specialistica? Le specialistiche offerte dal vostro ateneo non vi soddisfano e, forse, nemmeno quelle di altri atenei italiani? State pensando di recarvi all’estero, magari in Germania, a Berlino? Ecco allora per voi alcuni consigli e dritte.

Il primo scoglio da superare è senza alcun dubbio la conoscenza linguistica. Avete già studiato il tedesco? A che livello siete?

La maggior parte delle università tedesche richiede un livello C1 ma, generalmente, riconosce solo alcune tipologie di esami:

1. Kleines Deutsches Sprachdiplom

2. Großes Deutsches Sprachdiplom

3. Test DAF (Deutsch als Fremdsprache)

4. DSH (Deutsche Sprachprüfung für den Hochschulzugang)

Le prime due tipologie sono le più difficili da ottenere. Si richiede, davvero, un’ottima conoscenza: un C2 o un C2+.

Il Test DAF è molto più facile da superare, ma attenzione: questo test si suddivide in quattro prove: ascolto, comprensione di testi/lettura, orale, scritto. Per ognuna di queste prove dovrete ottenere almeno 4. Alcune università o alcune facoltà (come, ad esempio, germanistica, linguistica tedesca, interpretariato, ecc…) richiedono in due prove 4 e in due prove 5 o, addirittura, tutti 5. I voti che si possono ottenere per superarli sono: un minimo di 3 (equivalente a un B2 circa) a un massimo di 5 (equivalente a un buon C1). Il 4 rappresenta un B2/C1 che vi consentirà l’accesso a quasi tutte le università. Un test, il DAF, che non contiene all’interno delle sue prove una parte interamente dedicata alla grammatica, ma in compenso presenta un’orale con cuffie e microfono. (Un’esperienza diretta la potete leggere qui, dal blog di Miriam Franchina)

Il test DSH è una tipologia d’esame che si affronta direttamente all’università, generalmente un mese prima che inizino i semestri (a settembre o a marzo). Se avete ottenuto la Zulassung (ammissione), ma al momento di iscrivervi non avevate ancora uno di quei certificati linguistici e le vostre conoscenze della lingua tedesca sono, tuttavia, buone, l’università vi offre la possibilità di fare quest’esame (a pagamento). La prova non è sempre semplicissima. Ci sono le solite tipologie di test (lettura, scritto, ecc), ma qui c’è anche la parte grammaticale. L’orale, però, si presenta più semplice: si tratta di convincere la commissione sulle vostre motivazioni di studio… ovviamente in tedesco!

È possibile candidarsi senza questi certificati? Si, è possibile, ma per immatricolarvi dovete averne almeno uno. Quando però si manda l’iscrizione all’università, avrete comunque bisogno di attestare una minima conoscenza linguistica. Si potrebbe mandare anche un’iscrizione con un B2, ma le vostre chance saranno inferiori. Preferibilmente ci si candida sempre con un C1. Per ottenerlo le soluzioni sono diverse: il Goethe Institut è certamente l’istituto maggiormente riconosciuto a livello mondiale; offre diversi corsi e diversi esami, ma più difficili e costosi della media. Ci sono poi le scuole private di lingue, dove seguire un corso di C1, o ancora studiare da autodidatta e, infine, superare l’esame finale del corso.

Fatto ciò avete il primo requisito: la conoscenza linguistica. (Se avete scelto un master in lingua inglese bisognerà informarsi sul livello di conoscenza richiesto. Generalmente anche per l’inglese un minimo di C1)

Ottenuto il primo requisito, la conoscenza linguistica, si passa allo step successivo. Una volta scelto il Master, bisogna controllare di avere tutti i requisiti richiesti. Spesso, infatti, per un determinato Master sono necessari un tot. di CFU che non sempre in Italia si riescono ad ottenere con la laurea triennale. A questo punto la vostra scelta si restringe.

Verificate il numero dei posti a disposizione di ogni Master, onde evitare il rischio di non essere ammessi. Moltissimi atenei, come in Italia, hanno il numero chiuso (NC – Numerus Clausus).

Quali sono i criteri per l’ammissione? Come vengono selezionati gli studenti poi ammessi?

Un’importanza rilevante è costituita dal voto di laurea: più è alto, più avrete possibilità. Un secondo criterio è il voto di maturità: qui anche quello ha il suo peso. Terzo criterio generale, che potrebbe cambiare da università a università, è l’avere in curriculum un tirocinio o un lavoro svolto e attinente agli studi scelti.

Siete decisi?

Per prima cosa verificate sul sito ufficiale dell’università da voi scelta il termine ultimo per candidarsi. Solitamente è il 15 gennaio per un master con inizio nel semestre estivo e il 15 luglio (alcuni anche 31 maggio) per un master da iniziare nel semestre invernale.

Di quale documentazione avete bisogno?

Ecco cosa dovete preparare e avere con voi: il modulo dell’università da compilare; la copia della carta d’identità; una fototessera, la copia del diploma di maturità; la copia del diploma di laurea con il transcipt di tutti gli esami sostenuti e con i relativi voti. Di entrambi i diplomi vengono accettate solo copie autentiche e tradotte, in inglese o in tedesco. Entrambe le traduzioni devono essere giurate. Possono anche esser fatte da voi, ma devono essere autenticate.

Dove spedire la documentazione?

La maggior parte delle università tedesche si serve di UNIASSIST, predisposta a verificare tutta la documentazione inviata e a trasformare i voti italiani in voti tedeschi. Sarà UNIASSIST, dopo aver verificato che la documentazione sia completa, ad inviarla alla vostra università. Per la prima Bewerbung (ossia candidatura) si pagano 43 euro, dalla seconda in poi sempre 15 euro.

Una volta spedito tutto quanto, non vi resta che aspettare la mail di UNIASSIST che conferma di aver ricevuto i vostri dati, i vostri pagamenti e di aver trasformato i vostri voti italiani in tedeschi (es. 110 e lode equivale a 1,0).

A questo punto vi auguro l’ammissione e, in caso positivo, sarà il momento di procedere con l’immatricolazione.

facebook
Twitter
Pinterest

2 COMMENTS

  1. Da esperienza diretta, per le lauree specialistiche, almeno nella Technische Universität e nella Humboldt Universität (facoltá scientifiche) non serve assolutamente un certificato tra quelli menzionati, perché i corsi sono in inglese e la tesi vá presentata in lingua inglese.

  2. ciao. Io studio architettura e vorrei frequentare la specialistica a Berlino. Ci sono corsi di laurea in inglese? io non ho mai studiato il tedesco :(

Comments are closed.