Si giocherà a Berlino la finale di Champions League 2015

Wikimedia Commons
Wikimedia Commons

Lì dentro, ne sono passati di attimi leggendari. Come dimenticare la finale del Mondiale 2006, tra Italia e Francia? E le medaglie d’oro di Jesse Owens, l’atleta di colore che dominò un’olimpiade sotto gli occhi di Hitler?

Adesso, l’album dei ricordi dell’Olympiastadion potrà aggiungere un’altra pagina importante, l’ultimo evento mancante: la finale di Champions League.

Ieri, infatti, il segretario generale dell’Uefa Gianni Infantino ha annunciato che la partita decisiva della massima competizione europea, nel 2015, verrà disputata proprio a Berlino.

Lo stadio, 74.400 posti, è stato completamente rinnovato tra il 2000 ed il 2004. Attualmente, ospita le partite interne dell’Herta Berlino, ritornata in Bundesliga, la Serie A tedesca, dopo un anno in seconda divisione.

Storicamente, l’Olympiastadion porta fortuna alle squadre italiane: oltre alla già menzionata vittoria mondiale del 2006, infatti, l’Italia vinse qui anche la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici del ’36, sconfiggendo 2 a 1 l’Austria dopo i tempi supplementari. Speriamo che la tradizione continui.

facebook
Twitter
Pinterest