Al via transmediale, il festival che unisce arte e comunicazione

0
328

transmediale

C’è grande curiosità attorno alla nuova edizione di transmediale, il festival berlinese che esplora le connessioni presenti tra arte, cultura e tecnologia. Un programma ricchissimo con tanti artisti coinvolti, provenienti da tutto il mondo, per una settimana che si preannuncia davvero molto interessante tra workshop, concerti, esibizioni, mostre e dibattiti.

La quattordicesima edizione del progetto – che si intitola BWPWAP – Back When Pluto Was a Planet – si terrà dal 28 gennaio al 3 febbraio 2013 in varie location sparse in tutta la città: HAU1, HAU2, Haus der Kulturen der Welt, Berghain, il Kunstquartier Bethanien, Stattbad Wedding, Funkhaus Nalepastrasse.

transmediale, che vuole “sostenere una comprensione critica della cultura contemporanea e della politica saturata dalle tecnologie dei media”, porterà a Berlino film e opere in prima visione, dj e musicisti, artisti impegnati nel mondo della comunicazione e delle arti visive, esperti, giornalisti. A questo link potete consultare il programma completo della manifestazione.

Saranno tantissimi gli artisti italiani impegnati nei sette giorni della transmediale 2013. Ecco l’elenco completo (si ringrazia Gaia Novati per la collaborazione):

PNEUMAtic CircUS

Un progetto speciale di arte in rete si svolgerà dal 29 gennaio al 3 febbraio 2013 all’Haus der Kulturen der Welt di Berlino (www.hkw.de), parte del festival per l’arte e le culture digitali transmediale: “BWPWAP – Back When Pluto Was a Planet” (www.transmediale.de).

Il progetto, parte del programma “reSource” curato da Tatiana Bazzichelli, prende il nome di PNEUMAtic CircUS, ed è coordinato dal mail artista Vittore Baroni, impegnato nella creazione di arte postale sin dagli anni Settanta. PNEUMAtic CircUS è il primo progetto internazionale di arte postale pneumatica (basato sul modello della posta pneumatica “Rohrpost” di Berlino), in cui sono stati coinvolti più di cento mail artisti internazionali, impegnati nella creazione delle capsule pneumatiche.

A transmediale i visitatori saranno invitati a utilizzare l’installazione pneumatica (OCTO: P7C-1, sviluppata da transmediale, Telekommunisten e raumlabor berlin) e a partecipare attivamente a un network di scambio di messaggi e di capsule d’artista che viaggeranno attraverso la rete pneumatica. Le capsule sono state inviate dai mail artisti nel corso dei mesi precedenti al festival, su invito di Vittore Baroni, sviluppando un network internazionale che a transmediale prenderà la forma di vari eventi performativi in cui i visitatori faranno da protagonisti. L’installazione darà origine a una serie di panel, workshop e discussioni concernenti il tema dell’arte in rete e del networking.

Maggiori informazioni qui e qui.

Eventi correlati al progetto “PNEUMAtic CircUS”

“PNEUMAtic CircUS Performance”
29 gennaio – 1 febbraio 2013, Foyer / HKW (ogni giorno)

Progetto coordinato da Vittore Baroni in collaborazione con circa 100 artisti internazionali

Panel “Mail Art in the GDR”
Mercoledì, 30 gennaio 2013, sala K1 (ore 13.00-14.30)
con Lutz Wholrab (de), Karla Sachse (de)

“Network Keynote“
Sabato, 30 gennaio 2013, Auditorium (ore 19.00-20.00)
Geert Lovink (moderatore: Craig Saper)

Panel “Disrupting the Bureaucracy: Rethinking Social Media”
Venerdì, 1 febbraio 2013, Auditorium (ore 15.00-17.00)
Craig J. Saper (us), Stevphen Shukaitis (uk), Dmytri Kleiner (ca/de)
Moderatrice: Tatiana Bazzichelli (it/de)

“PNEUMAtic CircUS Workshop”
Venerdì, 1 febbraio 2013, Foyer (ore 11.00-open end)
Lutz Wholrab (de), Karla Sachse (de)

Altri italiani nel programma della conferenza di transmediale:

“The Outsourced / Outsourcing User (Part I): My Name is Janez Jansa”
Sabato, 2 febbraio 2013, sala K1 (ore 11.00-12.30) (con Janez Jansa e Janez Jansa)
Moderato da Vanni Brusadin (it/es)

“The Outsourced / Outsourcing User (Part II)”
Sabato, 2 febbraio 2013, sala K1 (ore 14.00-15.30)
collettivo artistico IOCOSE

“Paperbound – Cultural Imaginaries and Practices in the Epoch of Paper”
Mercoledì, 30 gennaio 2013, Auditorium (ore 15.00-17.00)
Alessandro Ludovico (moderazione)

“Emoporn, Toonophilia and Mediated Sexualities”
Sabato, 2 febbraio 2013, Auditorium (ore 14.00-16.00)
con Francesco WARBEAR Macarone Palmieri

“Textfiles of Desire”
Venerdì, 1 febbraio 2013, sala K1 (ore 13.30-15.00)
con Helena Velena

“Spam, Porn and Bodily Computation”
Venerdì, 1 febbraio 2013, Theatersaal (ore 11.00-13.00)
Gaia Novati (moderazione)

Italiani nel programma dei workshop:

Atypo.org: libri d’artista nell’era post digitale”
Giovedi, 31 gennaio 2013, stanza K2 (11.00-14.00 – con prenotazione sul sito www.transmediale.de)
Con: Giacomo Verde, Les Liens Invisibles, Luca Leggero

“Post Digital Publishing” workshop
con Alessandro Ludovico, Simon Worthington, Florian Cramer
Location: HKW Lower Foyer