Russia anti-gay: a Berlino monta la protesta

0
123
Putin e Medvedev in versione gay © Il Mitte
Putin e Medvedev in versione gay © Il Mitte
Putin e Medvedev in versione gay © Il Mitte

Tre giorni fa, il Parlamento russo ha preso una decisione “storica”: vietare la “propaganda omosessuale”, mettendo fuorilegge “ogni tipo di manifestazione che potrebbe favorirne la diffusione”. Un tentativo di rendere la vita ancora più difficile alla già vessata comunità gay residente nel paese di Putin.

Una decisione che in Russia è stata accolta con eccessiva accondiscendenza da parte delle opposizioni, ma che ha scatenato le proteste veementi delle associazioni omosessuali. E che oggi fa arrivare i suoi echi anche a Berlino, dove nel pomeriggio di mercoledì si organizza una manifestazione di opposizione davanti all’Ambasciata russa, in Unter den Linden 63-65.

“Di fronte ad una così evidente violazione dei diritti umani“, si legge nel volantino di presentazione della manifestazione, “vogliamo esprimere civilmente il nostro dissenso”. L’appuntamento è fissato per le ore 15: l’intento è quello di creare un sit-in “colorato e rumoroso” per dire “noi non tolleriamo”.

A questo link l’evento Facebook.