Tutta la magia di Berlino nel video del remix “One Day”

4
143

oneday1

“Non avrei mai fatto un brano di questo genere, è totalmente lontano dal mio stile”. Non era per nulla contento, Asaf Avidan, cantautore folk nato a Gerusalemme, quando sentì per la prima volta il remix di “Reckoning Song” realizzato dal dj tedesco Wankelmut (Jacob Dilßner).

Ora, però, deve ringraziarlo. È stato proprio grazie a quel remix che la canzone, title-track del primo disco di Avidan & The Mojo (2008), è diventata famosa in tutto il mondo. Al tempo dell’uscita del disco, il cantautore e la sua band erano già famosi in patria, Israele, ma la popolarità mondiale è arrivata solo nel 2012.

Quando il dj tedesco sentì per la prima volta “Reckoning Song” contattò Avidan su Facebook. Apprezzava la sua musica, aveva comprato il disco e lo informò del remix, di cui aveva già caricato il video su YouTube. Ma Avidan non voleva saperne: “Appena ho ascoltato il remix, gli ho detto di toglierlo assolutamente. Lui non mi ha nemmeno considerato. Meglio così”. Infatti oggi, Asaf, è grato a Dj Wankelmut: il successo immediato ottenuto dalla nuova versione del brano lo ha lanciato verso la popolarità.

Per accompagnare il remix sono stati realizzati due video. Il primo (guardalo qui), che racconta un “ménage à trois” sulla scia di classici quali “Secretly” degli Skunk Anansie (1999) e “Lady” di Modjo (2000), è diretto da Sander Houtkruijer e Daniel Franke, con la fotografia di Carlos Andres Lopez e prodotto da Chopchop. Nonostante si intuisca una Berlino notturna e giovane a farne da scenario (il ponte di Warschauer Straße, per esempio), la vera conferma arriva con il secondo video.

oneday2

Il remix è sempre lo stesso, ma questo secondo video ci mostra il “day after”, quando la notte finisce e sorge il sole. Stessi registi, stessa produzione e stessi protagonisti: Stephanie Ballantine, fotografa, artista, performer residente a Berlino, già protagonista del video “Günther Anders (extended version)” dei nostrani port-royal, Voin de Voin, artista performer e Blagoy Veogalb.

Come accennato, è proprio in questo secondo video che la magia di Berlino è intensamente godibile. Alla prima luce del giorno, i protagonisti sfrecciano in motocicletta sulle ex piste d’atterraggio del parco di Tempelhof, osservano la Sprea dall’Oberbaumbrücke, mentre la S-Bahn sopraelevata viaggia alle loro spalle. Ballano per le strade di Kreuzberg, giocano sui prati del Görlitzer Park, fino a ricominciare un’altra folle notte, nel pieno del giorno, allo Spreepark Plänterwald, il parco divertimenti abbandonato. Così Berlino riesce sempre a farci perdere qualche anno e farci innamorare ancora di lei.

Ecco il videoclip.

Asaf Avidan – One Day (Wankelmut remix) day after from sander houtkruijer on Vimeo.

4 COMMENTS

  1. tutti quei posti bellissimi, tante storie vissute e amori passati.
    adesso questa cittá é diventata invivibile, kreuzberg é stracolma di hipster, non si trova un’appartamento manco ad uccidere.
    cosa minkia abbiamo fatto di male per meritarci sta roba????

    • Berlino si, sta cambiando molto giorno per giorno. Ma credo che ancora non si possa davvero definire una città invivibile, paragonata almeno a tutte le città da cui veniamo e da cui siamo scappati!

      • il problema é che questa città é piena di persone che scappano di altre città… mancano immigrati a cui veramente piace la germania, e sopratutto che conoscono altri posti del paese oltre a kreuzberg, mitte, p’berg, f’hain o wedding.

Comments are closed.