Berlino, scavano 45 metri di tunnel e rapinano una banca

0
117

volksbank

Scavare un lungo tunnel sotterraneo è sicuramente, nell’immaginario comune, uno dei metodi più scenografici e sorprendenti per rapinare una banca (chi si ricorda di Ladykillers, il divertente film realizzato nel 2004 dai fratelli Coen?). Un metodo forse antiquato che però, a quanto pare, non ha ancora perso la sua efficacia.

Nella notte tra domenica e lunedì, infatti, un gruppo di malviventi ha svaligiato le cassette di sicurezza della Volksbank di Schloßstraße, a Steglitz, utilizzando proprio questa tecnica. I ladri avevano utilizzato come “base” un garage sotterraneo in Wrangelstraße, a circa quarantacinque metri di distanza dalla sede della banca.

Gli autori del furto potrebbero aver scavato per diverse settimane, prima di riuscire a portare a compimento il piano. Dopo essere penetrati nella zona sotterranea della banca ed aver fatto razzia da un numero imprecisato di armadietti, si sono dati alla fuga, non prima di aver appiccato le fiamme all’interno del tunnel: un modo questo, secondo gli inquirenti, per cancellare tutte le tracce lasciate dal loro passaggio.

I vigili del fuoco sono intervenuti alle 6:30 del mattino, dopo che alcuni residenti avevano avvistato una colonna di fumo proveniente sia dall’edificio della banca che dal garage di Wrangelstraße. Dopo aver spento le fiamme, le forze dell’ordine hanno scoperto il tunnel. Continuano le indagini, mentre resta ancora sconosciuta l’entità del furto.