PANEM ET CIRCENSES – La perla, no, la pigna di Natale

0
73

bloggeramt_panemetcircenses

Cari amici de Il Mitte, tra meno di una settimana sarà Natale; tra un paio di giorni, d’altronde, potremmo ritrovarci alle prese con la fine del Mondo (ma come deve finire, poi, ‘sto Mondo? Non è già finito da un pezzo? “It’s the end of the world as we know it (and I feel fine)” cantavano gli R.E.M. già nel 1987).
Sia in un caso che nell’altro, ci spiacerebbe che affrontaste uno dei due grandi eventi dell’anno senza aver potuto apprezzare una notevole offerta avventizia di molti dei supermercati berlinesi… no, tedeschi, senza dubbio.
Nell’augurarvi un buon qualsiasi cosa stiate aspettando, vogliamo lasciarvi all’immediato futuro (che sia fatto di bagordi mangerecci o di ansiogene attese apocalittiche) con una finezza, una perla… …
…una pigna!

Simbolo di eternità e fecondità fin dai tempi più antichi, la potete trovare ben impacchettata (con bugiardino e istruzioni per l’uso) a “soli” 4 euro. Quale regalo migliore e opportunità per sorprendersi ed avere “ein knisterndes Erlaubnis”? (parola di siti internet certificati!)

pinienzapfen

Un sito di cucina creativa le pubblicizza così:
Pinienzapfen mögen es gemütlich. Nach kurzer Zeit an einem warmen Platz knackt der Zapfen und beginnt sich langsam zu öffnen. Jetzt können Sie die freigelegten Pinienkerne einsammeln und knacken. Genießen Sie den feinen Geschmack erlesener Pinienkerne. Pur, als Verfeinerung von Salaten und vielen raffinierten Speisen. Das gewisse Extra für´s Kochen, Backen und Grillen”.

Google Translate dice:
Pigne piace accogliente. Dopo un breve periodo di tempo in un luogo caldo il perno di crepe e inizia ad aprirsi lentamente. Ora è possibile raccogliere il crack esposto pinoli. Godetevi il gusto delicato di pinoli fini. Pure, come un raffinamento di insalate e molti cibi raffinati. Questo è un vero vantaggio per la cottura, la cottura e cuocere”.

Fate attenzione ad alcuni particolari:

⁃ Non portate a casa le pigne se non siete sicuri di aver creato loro un ambiente sufficientemente accogliente.
⁃ Non mettetele in forno, il perno di crepe potrebbe aprirsi troppo velocemente.
⁃ Quando raccogliete il crack, fate attenzione a dove e quanto è esposto, potrebbe essere il caso di compiere l’operazione di nascosto e senza troppa pubblicità.
⁃ Godetevi il gusto delicato di pinoli fini!
⁃ Raffinate i cibi raffinati, sarete raffinatissimi con i vostri ospiti.
⁃ Ricordate che “questo” è un vero vantaggio per la cottura, e non solo per la cottura, ma anche per cuocere.

pinienzapfen2

…E dopo 18 giorni di attesa, una carichissima fan delle pigne scrive su un forum:
Bei beiden Zapfen sind die Bodenplatten abgesprengt. Keiner von beiden duftet auch nur annähernd. Die vorhandenen Kerne sind ungenießbar, vertrocknet oder nicht ausgereift. Die Zapfen sind auf grund der abgeplatzten Böden auch nicht als Dekoteil im ganzen verwendbar – allenfalls die durchaus hübschen einzelnen schuppen.

Google Translate dice:
Entrambe le piastre di fondo pin sono saltati fuori. Né odori anche vicino. L’attuale nuclei sono immangiabili, essiccati o immature. I perni sono al piano terra anche scheggiato Dekoteil non utilizzabile nel suo complesso – molto probabilmente le scale piuttosto singoli.

Ci piace pensare che “immangiabili” sia l’unica parola comprensibile nella traduzione di Google!

Buon quello che vi pare, ci risentiamo dopo le feste (se siamo ancora qui!)

 

bloggeramt_pensatoivul