“Affittare una stanza a Berlino è ormai quasi impossibile”

Chi ha provato a cercare una stanza a Berlino negli ultimi dodici mesi sa quanto sia diventato complicato. L’aumento spropositato del numero di richieste ha fatto lievitare anche i prezzi, al punto che oggi, in media, una stanza (che non sia troppo grande e non si trovi in centro o in zone troppo “hip”) costa tra i trecento ed i trecentocinquanta euro al mese.

Cifre impensabili a Berlino fino ad un paio d’anni fa, al punto che chi ha ancora la fortuna di possedere un contratto “vecchio” cerca di tenerselo stretto, combattendo contro le (comprensibili, ma solo fino ad un certo punto) pretese del padrone di casa.

La concorrenza, inoltre, è molta: secondo la Berliner Zeitung, sarebbero tra cinquanta e sessanta le persone interessate ad ogni stanza in affitto. Una situazione aggravata dalla pessima situazione dei dormitori studenteschi, dove lo spazio è finito da un pezzo. Sarebbero 600 gli universitari in lista d’attesa per un alloggio presso le strutture convenzionate con gli atenei.

Attraverso le parole di Katharina Mahrt, che coordina la tavola rotonda “Alloggio per studenti” del Bundesbauministerium, il quotidiano locale di Berlino racconta da vicino la situazione, affrontando anche i temi spinosi dei casting di gruppo e della “lotta quotidiana” per la ricerca di un appartamento in WG. Leggi tutto qui.

Leggi anche: Sempre meno alloggi per studenti a Berlino

facebook
Twitter
Pinterest