Google investirà un milione di euro nella Factory di Berlino

0
355
Una fotografia del Data Center centrale di Google (da Google.com)

Ora il quadro è completo. Dopo Mozilla e Soundcloud, anche un altro gigante del web come Google entra a far parte della Factory, l’ambizioso polo per start-up che dovrebbe aprire i battenti all’inizio della prossima primavera.

Al momento, i lavori procedono a ritmo abbastanza sostenuto. I tre edifici collaterali sono già completati e operativi da tempo, mentre la struttura principale, da oltre diecimila metri quadrati, è ancora in fase di ristrutturazione.

Google investirà nella Factory all’incirca un milione di euro in tre anni, riporta Venture Village. Lo farà attraverso il suo progetto Google for Entrepreneurs, che ha lo scopo di organizzare eventi e attività per aiutare a crescere le start-up a livello locale e globale.

Il supporto di Big G è quello che mancava alla Factory per compiere l’atteso salto di qualità definitivo, rivela Simon Schaefer, che sta dirigendo il progetto per conto di JMES Investments, il fondo di investimenti tedesco che sta dietro al progetto.

L’interesse di Google – che ha da poco aperto la sua nuova (e coloratissima) sede berlinese lungo la Unter Den Linden (ecco le foto) – nel progetto della Factory è un ottimo segnale: significa che l’attrattiva della città per i giovani imprenditori e le web companies è in continua crescita.

Ciò nonostante “Berlino, paragonata a Londra, è ancora un kindergarten“, spiega oggi Schaefer, puntualizzando come ci sia ancora molto lavoro da fare per arrivare al top. “Siamo solo all’inizio del processo di innovazione”, ha raccontato.

Leggi anche: Piscina e galleria d’arte, ecco la Factory per le start-up