Dopo 15 anni Deutsche Bank e Guggenheim si dicono addio

“Visions of Modernity”, che inaugurerà il prossimo 15 novembre, con dipinti di Paul Cézanne, Robert Delaunay, Vasily Kandinsky e Pablo Picasso, sarà l’ultima mostra del Deutsche Guggenheim Museum per come lo conosciamo. Lo spazio espositivo situato sulla Unter den Linden, infatti, verrà completamente rivoluzionato.

Nel febbraio 2013 terminerà la partnership tra Deutsche Bank e Guggenheim Foundation, che aveva contraddistinto la direzione artistica del museo per oltre quindici anni. La maggiore banca tedesca ha infatti deciso di proseguire in solitaria, dando vita alla Deutsche Bank Kunsthalle, che opererà sotto una gestione completamente rinnovata.

“La nostra Kunsthalle dovrà essere in grado di scoprire talenti giovani e promettenti, che potranno mettersi in mostra qui prima che nel resto del mondo”, ha spiegato Stefan Krause, membro del direttivo di Deutsche Bank. In questo senso, la prima esibizione del nuovo corso sarà quella dell’artista pakistano Imran Qureshi.

Fondato nel 1997, il Deutsche Guggenheim Museum ha attirato ogni anno oltre 140mila visitatori ogni anno, grazie alla buona selezione di mostre ed alla sua posizione centralissima. La Guggenheim Foundation, con sede a New York, non ha ancora rivelato quali saranno i suoi piani futuri, e se continuerà ad investire sulla capitale tedesca, magari seguendo nuove strade.

facebook
Twitter
Pinterest