Guida Michelin 2013, Berlino fa il pieno di stelle

0
103
La terrazza esterna della Lorenz Adlon Esszimmer, a Mitte

Il cielo sopra Berlino è pieno di stelle; anche le cucine dei suoi ristoranti, però, non sono da meno. La capitale è la città tedesca che vanta il maggior numero di locali insigniti del prestigioso riconoscimento targato Michelin: dodici. La notizia arriva dalla sezione locale dell’edizione 2013 della celebre guida gastronomica, presentata ieri in anteprima nazionale.

La Germania supera il proprio record precedente, facendo registrare ben dieci ristoranti con tre stelle – più dell’Italia (7), meno della Francia, che con 26 detiene il primato europeo. L’ultimo arrivato in questa esclusiva cerchia è il “Belle Epoque”, nella città di Lübeck-Travemünde. Lo chef 35enne Kevin Fehling,  spiega la guida, “combina intelligenza e maturità nel suo insieme di sapori, cui aggiunge un tocco personale”.

Berlino, pur non avendo nessun “tre stelle”, vanta quattro locali con il doppio premio, tutti situati a Mitte. Il Fischers Fritz di Charlottenstraße 49, guidato dallo chef Christian Lohse, il Reinstoff’s di Schlegelstraße 26c, chef Daniel Achilles, la Lorenz Adlon Esszimmer di Hendrik Otto alla Porta di Brandeburgo e la “new entry” Tim Raue di Rudi-Dutschke Straße 26.

Gli altri stellati Michelin di Berlino per il 2013 sono “Margaux” (Mitte), “Horvath” (Kreuzberg), “Hartmanns” (Kreuzberg), “Facil” (Tiergarten), “First Floor” (Charlottenburg), “Hugos” (Charlottenburg), “Rutz” (Mitte) und “Vau” (Mitte). Davvero un grande risultato, per una cucina che la nuova edizione della guida definisce “estremamente variegata”.