Cappuccetto Rosso è una berlinese: ecco i “giorni delle fiabe”

0
161

Jacob Ludwig KarWilhelm Karl non erano gemelli. Nacquero, infatti, ad un anno di distanza l’uno dall’altro. Ma crebbero uniti, frequentarono lo stesso liceo e lo stesso corso in università, legge. Entrambi furono allievi di Friedrich Carl Von Savigny, un famoso giurista dell’epoca.

Ed entrambi entrarono a fare parte dei Die Göttinger Sieben, un gruppo di sette studiosi e letterati costituitosi per protestare contro l’abolizione della Costituzione liberale nello stato di Hannover da parte del sovrano Ernesto Augusto I. Per questa ragione, i due furono costretti a dimettersi dai rispettivi incarichi universitari.

Un percorso comune in cui, ad essere condivise, oltre alle ambizioni lavorative, furono anche le passioni. Quella per le fiabe, ad esempio: una vera e propria “ossessione” filologica, che li spinse a rispolverare, rielaborare e trascrivere vecchie favole della tradizione tedesca e francese, per poi pubblicare due libri: Kinder- und HausmärchenDeutsche Sagen.

Avrete ormai capito di chi parliamo: i Fratelli Grimm sono infatti conosciuti in tutto il mondo, grazie soprattutto a fiabe come Hänsel e Gretel, Cappuccetto rosso, Il gatto con gli stivali, Pollicino, I tre porcellini, Il principe ranocchio, Cenerentola e Biancaneve. La loro opera ha avuto un impatto fondamentale sulla trasmissione di questi racconti fino ai giorni nostri, così come sull’infanzia di milioni di bambini.

Per ricordare e celebrare la loro rilevanza storico-letteraria, Berlino ha deciso – per la 23esima volta – di dare vita ai Berliner Märchentage, i “giorni delle fiabe”, che si terranno dall’8 al 25 novembre 2012. La nuova edizione, per l’appunto, sarà dedicata esclusivamente alla figura dei fratelli Grimm. Già a partire dal titolo scelto per la manifestazione, “ROTKÄPPCHEN KOMMT AUS BERLIN!”, ovvero “Cappuccetto Rosso viene da Berlino!”.

A Berlino, infatti, i due fratelli vissero per oltre due decenni, e vi stabilirono la propria sede lavorativa. Ancora oggi i due fratelli riposano a Schöneberg, nel cimitero di St.Matthäus. Uno accanto all’altro. L’iniziativa Berliner Märchentage ripercorre saghe tratte dalla cultura popolare tedesca, francofona e mitteleuropea, attraverso workshop, letture, panel di discussione, spettacoli adatti ad un pubblico di grandi e piccini.

Proprio nel 2012, infatti, ricorre il duecentesimo anniversario dalla pubblicazione di Kinder- und Hausmärchen, la loro opera più celebre, edita per la prima volta nel 1812. Per consultare tutto il programma della manifestazione, che coinvolgerà diverse location in tutta Berlino, potete consultare questo indirizzo.

Per i veri appassionati di fiabe e racconti popolari, poi, possono cimentarsi con i 700 chilometri della Deutsche Märchenstraße, una strada che attraversa la Germania lungo i luoghi “culto” della storia dei due fratelli: partenza da Hanau, la loro città natale, capolinea a Brema, nel nord del paese. Un percorso che può essere compiuto anche in treno, grazie ad un biglietto speciale messo in vendita da Deutsche Bahn.

(N.S.)