Letame di metallo, la provocazione di un artista tedesco

0
134
© Sean Gallup/Getty Images

Di primo impatto i passanti li schivano, quasi per un riflesso istintuale. Poco dopo, però, si rendono conto che non si tratta di veri escrementi animali, bensì di un’installazione. Per la precisione, di un’installazione clandestina, realizzata dall’artista Martin Gostner ed intitolata “The Oriel of The Blue Horses”.

Posizionata a pochi passi dalle vetrate della Neue Nationalgalerie, l’opera consta di quattro finte pile di letame, di metallo colorato di blu. Non si tratta però di una mera provocazione, ma di un’installazione dal forte contenuto simbolico.

“The Oriel of Blue Horses”, infatti, si riferisce direttamente a “The Tower of Blue Horses”, quadro del pittore espressionista Franz Marc che venne confiscato dai nazisti nel 1937 perché considerato “degenerato” e di cui, da quel momento in poi, si sono perse le tracce.